Le prossime vacanze natalizie possono essere una buona occasione per unire bellezze naturali, arte, cultura, gastronomia alle testimonianze storiche delle Fiandre, culla della pittura fiamminga, e di uno fra i fiumi più importanti del Nordeuropa, la Schelda, lungo il quale sorgono molti castelli e dimore storiche. Il “Paese piatto” cantato dal cantautore belga Jacques Brel è infatti interrotto dai pinnacoli, dalle torrette e dalle guglie dei molti edifici fortificati che punteggiano le piane trapunte di corsi d’acqua e canali e solcate dai fiumi Schelda e Leie, che si spingono fino al confine con l’Olanda. 
Se molti conoscono le fortezze legate alle città d’arte come il possente castello Gravensteen a Gent o la fortezza Het Steen di Anversa, sono molti i castelli ancora da scoprire percorrendo il Parco fluviale della valle della Schelda, una delle più interessanti riserve naturali del Paese, oppure seguendo le piste ciclabili della Icon Route della Schelda, che costeggia tutto il corso del fiume nelle Fiandre.
Castello di Ooidonk
PARTENZA A GENT 
Il castello Gravensteen della città di Gent, eretta su una serie di isolette formate dalla confluenza della Leia con la Schelda, è noto come la fortezza dei Conti ed è l’unico esempio medievale della regione. Costruito intorno all’867 dal conte Baldovino Braccio di Ferro, ricostruito nel 1180 da Filippo d’Alsazia e più volte rimaneggiato, è una massiccia costruzione in calcare di Tournai, circondato da un fossato chiuso da cortine di mura merlate, sopra le quali si eleva imponente il mastio con torri angolari e il rivellino.
Si possono ammirare il camminamento di ronda, le prigioni, la cappella, gli appartamenti comitali, la grande sala delle udienze e le cantine, mentre dall’alto si può godere di uno splendido panorama sulla città.

Gent, castello Gravensteen

Poco più a ovest si trova il castello di Ooidonk, situato fra Gent e Deinze, sulla riva del fiume Leie. Circondato da un ampio parco, eretto nel XIII secolo e più volte ricostruito, è oggi un elegante edificio in stile rinascimentale fiammingo trasformato in albergo e in parte aperto alle visite. 

Gli interni, caratterizzati da un sontuoso scalone in marmo che conduce al primo piano, sono elegantemente arredati e vantano mobili di pregio, molti di produzione italiana e spagnola, quadri e oggetti, fra cui svariate fotografie con dedica delle principali famiglie regnanti d’Europa, che ne rappresentano di lunga e complessa storia. 

Castello di Ooidonk
VERSO EST, TRA STREGHE E CARROZZE
Il tour può proseguire a est di Gent con il castello di Laarne, uno dei castelli con fossato più belli e meglio conservati del Belgio. Il massiccio ma elegante edificio eretto nel XII-XIII secolo e più volte rimaneggiato, vanta una piccola corte interna rinascimentale sulla quale si affacciano i diversi corpi di fabbrica, un maschio con torri angolari, una cappella in stile gotico. Di proprietà di una organizzazione privata, conserva mobili di secoli XVI-XVII, dipinti, arazzi e l’importante collezione di argenti di Claude D'Allemagne.
Da non perdere la sala dei cavalieri, ricca di armature, la cucina e le prigioni in cui furono imprigionate alcune donne passate alla storia come le streghe di Laarne, mentre nelle stanze sono nascosti piccoli pupazzi che impegnano i più piccoli in una sorta di caccia al tesoro.

Castello di Laarne
Una tappa a Dendermonde, città sorta alla confluenza della Dender con la Schelda, permette di ammirare sulla piazza del Mercato Grande il Palazzo Comunale del 1350. Di grande interessa anche la Chiesa di Nostra Signora, edificio gotico del XIV secolo con torre ottagonale sulla crociera e cappelle dei secoli XVI e XVII dove è conservata una Adorazione dei Magi di Anthonis van Dyck e l’ancora ben conservato complesso del beghinaggio. 
Dendermonde
 
Una straordinaria collezione di incisioni di Pieter Bruegel il Vecchio e una altrettanto importante collezione di carrozze accolgono invece i visitatori del castello di Marnix de Sainte Aldegonde a Bornem, sulle rive della Schelda. Caratterizzato da uno stile neogotico custodisce sale sontuosamente arredate con mobili di pregio, dipinti, collezioni di porcellane.

ARRIVO AD ANVERSA
Ultima tappa l'imponente la fortezza Het Steen di Anversa, eretta nel XII secolo, più volte rimaneggiata e utilizzata anche come prigione. Costruita sul lungofiume iniziato da Napoleone lungo la Schelda e posizionata accanto al terminal crociere che sottolinea l’importanza della città come maggior porto del Belgio e il sesto nel mondo, offre una interessante esposizione multimediale che permette di ripercorrere la storia della città.
 

Anversa, fortezza Het Steen

INFORMAZIONI

- Per saperne di più e per organizzare un viaggio nelle Fiandre, visitate il sito di Visit Flanders (in italiano).
Siti dei castelli citati nell'articolo:
- Gent, castello Gravensteen;
- Ooidonk, castello di Ooidonk
- Laarne, castello di Laarne
- Bornem, castello di Marnix de Sainte Aldegonde
- Anversa, fortezza Het Steen.